ADHD e difficoltà attentive

Perché il mio bambino fatica a stare fermo? Perché fatica a stare seduto?

Perché fa tanta fatica ad aspettare? Perché cambia gioco così spesso?

Perché non riesce a concentrarsi a lungo? Perché non riesce a stare attento?

 

 

Esiste un continuum tra vivacità, difficoltà attentive e disturbo da Deficit di attenzione/iperattività.

L’ ADHD (Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder) è un disturbo evolutivo dell’autocontrollo che si manifesta con difficoltà di attenzione e concentrazione, di controllo degli impulsi e del livello di attività.

 

Quando aspettare e quando intervenire?

È utile intervenire quando i genitori o gli insegnanti notano che il livello di attivazione motoria e/o di disattenzione compromette il funzionamento scolastico e sociale del bambino.

 

Quali sono le figure in Imparole che intervengono e come?   

  • Neuropsichiatra infantile: raccolta di informazioni e prima visita con la famiglia e il bambino
  • Psicologo: svolge una valutazione neuropsicologica e definisce gli obiettivi della riabilitazione

 

 

Come si svolge il percorso di riabilitazione?

Lo psicologo, insieme al terapista, condivide con la famiglia l’intervento e gli obiettivi del progetto, che dipendono anche dall’età del bambino.

Si propongono due tipi di intervento:

  • Psicomotorio, per i bambini più piccoli
  • Cognitivo e di regolazione del comportamento, per i bambini più grandi

Come sempre in Imparole, l’intervento sarà integrato con incontri di Parent Training per i genitori e colloqui periodici con gli insegnanti.

Gli obiettivi riguarderanno la modificabilità del comportamento, favorendo l’emergere di comportamenti adattivi rispetto a quelli problema o ripetitivi. Si proporranno attività che utilizzino tecniche di problem solving, aumentino la regolazione del comportamento in parallelo con il sentimento di competenza per arrivare all’autonomia del bambino.

 

Quali materiali e metodi utilizziamo?

Il percorso di riabilitazione e potenziamento prevede attività improntate a diversi approcci teorici, in particolare il metodo Feuerstein, al quale vengono affiancati gli strumenti Tzuriel e dell’approccio Waldon, approccio cognitivo-comportamentale.

I differenti approcci permettono di raggiungere gli obiettivi attraverso i materiali e gli strumenti più idonei allo scopo.

Un ruolo importante viene svolto dai genitori e dagli insegnanti, come importanti mediatori, che creano intorno al bambino un ambiente modificante, che rinforzi i comportamenti funzionali.

Corsi ed Eventi

img

30 Gen

Supervisione per applicatori Feuerstein

Vi proponiamo un percorso di supervisione e approfondimento per applicatori PAS. Gli incontri avranno come obiettivo il confronto su casi e problematiche e hanno l’obiettivo di individuare strategie efficaci e modalità di intervento ottimali.

24 Feb - 25 Feb

Programma di Arricchimento Strumentale Pas Basic I

Il Metodo Feuerstein è diffuso a livello internazionale ed è applicato in tutte le situazioni in cui è necessario favorire un incremento delle prestazioni individuali per permettere al soggetto...

15 Lug - 20 Lug

Campus estivo secondo il metodo Feuerstein

Il campus di Imparole è l'unico Campus in Italia che ha come obiettivo un'immersione completa nella MEDIAZIONE.

RICHIEDI ULTERIORI INFORMAZIONI

Acconsento al trattamento dei miei dati personali al fine di usufruire dei servizi offerti dal presente sito come descritto nella privacy policy. (Attenzione: non selezionando ""acconsento"" non sarà possibile dare esecuzione ai servizi offerti.) *
Acconsento al trattamento dei miei dati personali per dare esecuzione al servizio di Newsletter, cioè per ricevere informazioni relative ad aggiornamenti, novità editoriali, offerte, promozioni in corso da parte della Cooperativa Imparole. *

Eventi

img

15 Lug - 20 Lug

Campus estivo secondo il metodo Feuerstein

Il campus di Imparole è l'unico Campus in Italia che ha come obiettivo un'immersione completa nella MEDIAZIONE.