Potenziamento cognitivo

Mettiamo in campo la mediazione tutte le volte che c’è un processo di apprendimento, quando vogliamo che l’altro impari– Reuven Feuerstein
Cos’è il potenziamento cognitivo?

Per competenze cognitive si intende l’insieme di tutti i processi di pensiero, quali il problem solving, l’analogia, le capacità deduttive, la comprensione, la capacità di orientamento, l’organizzazione del comportamento, capacità di confronto e categorizzazione e moltre altre, tutte competenze che ci consentono di apprendere e mettere in atto comportamenti adattivi.  

Con la terapia di potenziamento cognitivo ci poniamo l’obiettivo di sollecitare e sviluppare tali competenze per migliorare le prestazioni di apprendimento. Scegliamo diversi metodi tra cui il metodo Tzuriel, il metodo Feuerstein, per aiutare ragazzi che presentano difficoltà di apprendimento e cognitive.  Individuiamo e lavoriamo sui punti di forza e su quelli deboli, trasformando i primi in una risorsa per i secondi. Proponiamo un lavoro organizzato e sistematico individuando strategie e introducendo “abitudini” cognitive, che si trasformano gradatamente in un cambiamento strutturale.

 

In quali situazioni è utile un intervento di potenziamento cognitivo?

E’ utile per tutti i ragazzi che presentano difficoltà di apprendimento, situazioni di ritardo cognitivo, necessità di un intervento di regolazione del comportamento, miglioramento dei tempi e della qualità dell’attenzione come per esempio nelle diagnosi di ADHD.

Viene utilizzata anche con i bambini che presentano una diagnosi dello spettro autistico.

 

Quali sono le figure in Imparole che intervengono e come?   

La terapia di potenziamento cognitivo viene condotta da pedagogisti e psicologi con formazioni diverse ma con una base comune di formazione in metodi di modificabilità cognitiva.

Il percorso parte da una prima fase di valutazione dinamica (LPAD), il cui obiettivo è mettere in luce il potenziale di apprendimento del soggetto. Si definiscono quindi gli obiettivi terapeutici e gli strumenti che si ritengono utili per raggiungerli.

Una seduta tipo è caratterizzata da tre momenti:

  • apertura e recupero dei contenuti della seduta precedente
  • proposta dell’attività
  • momento di riflessione e generalizzazione.

 

Quali sono i materiali che usiamo in una terapia di potenziamento?

I materiali utilizzati sono tanti e vari, sono scelti in base all’obiettivo su cui si vuole lavorare e l’importante è essere creativi! Di  seguito alcuni esempi:

  • PAS: Programma di Arricchimento Strumentale del Metodo Feuerstein
  • Giochi di ruolo, di strategia
  • Schede e situazioni problematiche

Protagonista principale nella terapia è la mediazione, come in tutti gli interventi terapeutici in Imparole, elemento fondamentale del metodo Feuerstein: ogni individuo può attraverso l’intervento intenzionale del mediatore attivare le sue possibilità di apprendimento e cambiamento.

 

Tempi: quante volte alla settimana?

Si possono svolgere terapie individuali o di gruppo, una o due volte alla settimana, in funzione degli obiettivi.

 

Che ruolo giocano i genitori?

I genitori svolgono un ruolo importante di “co-terapeuti”, a loro è demandato il compito di sostenere la terapia e continuare il lavoro di mediazione, organizzando a casa un “ambiente modificante”, situazioni fisiche e relazionali, nelle quali il bambino sperimenta la mediazione e sia sempre attivo nella costruzione delle sue competenze cognitive.

Corsi ed Eventi

img

30 Gen

Supervisione per applicatori Feuerstein

Vi proponiamo un percorso di supervisione e approfondimento per applicatori PAS. Gli incontri avranno come obiettivo il confronto su casi e problematiche e hanno l’obiettivo di individuare strategie efficaci e modalità di intervento ottimali.

24 Feb - 25 Feb

Programma di Arricchimento Strumentale Pas Basic I

Il Metodo Feuerstein è diffuso a livello internazionale ed è applicato in tutte le situazioni in cui è necessario favorire un incremento delle prestazioni individuali per permettere al soggetto...

15 Lug - 20 Lug

Campus estivo secondo il metodo Feuerstein

Il campus di Imparole è l'unico Campus in Italia che ha come obiettivo un'immersione completa nella MEDIAZIONE.

RICHIEDI ULTERIORI INFORMAZIONI

Acconsento al trattamento dei miei dati personali al fine di usufruire dei servizi offerti dal presente sito come descritto nella privacy policy. (Attenzione: non selezionando ""acconsento"" non sarà possibile dare esecuzione ai servizi offerti.) *
Acconsento al trattamento dei miei dati personali per dare esecuzione al servizio di Newsletter, cioè per ricevere informazioni relative ad aggiornamenti, novità editoriali, offerte, promozioni in corso da parte della Cooperativa Imparole. *