Logopedia per disartria

Che cosa fa la logopedista di Imparole in riabilitazione? Come aiuta il paziente disartrico?

La riabilitazione logopedica della disartria ha due principali obiettivi: l’intelligibilità e l’efficienza della comunicazione verbale. La disartria non è una patologia, ma è un sintomo, se percepita dal paziente, oppure un segno, se individuata dal clinico. Esistono diversi quadri all’interno di questa problematica, che vengono trattati in maniera differente a seconda di quale componente del linguaggio viene maggiormente colpita: respirazione, fonazione, prosodia etc.

 

Quante volte alla settimana la logopedista vede il bambino?

Il logopedista e l’equipe valuteranno la cadenza settimanale (1/2 volte) in base al bisogno.

 

Come può il care giver aiutare il paziente disartrico ogni giorno?

Il logopedista fornirà, durante le sedute, alcuni consigli pratici al paziente e ai care giver per favorire una maggiore intelligibilità, in particolare modifiche ambientali e correzione di abitudini vocali scorrette. Inoltre, come parte integrante della riabilitazione, verranno lasciati alcuni esercizi da eseguire a casa.

RICHIEDI ULTERIORI INFORMAZIONI

Acconsento al trattamento dei miei dati personali al fine di usufruire dei servizi offerti dal presente sito come descritto nella Privacy Policy . (Attenzione: non selezionando ""acconsento"" non sarà possibile dare esecuzione ai servizi offerti.) *
Acconsento al trattamento dei miei dati personali per dare esecuzione al servizio di Newsletter, cioè per ricevere informazioni relative ad aggiornamenti, novità editoriali, offerte, promozioni in corso da parte della Cooperativa Imparole. *