Partecipazione al progetto europeo Erasmus+: Additional support and Mediated learning in Inclusive education

Imparole, da settembre 2020, partecipa al progetto europeo Erasmus+, nell’ambito di azione della cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche sull’inclusione, dal titolo: “Additional support and Mediated learning in Inclusive education”, insieme a partner europei quali l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, l’Università di Anversa (Belgio), l’Università di Evora (Portogallo), il Centro Za Komunikacijo (Slovenia), il Centro DYS Praha (Repubblica Ceca), la Fondazione Karin Dom (Bulgaria), il centro Pedverket (Norvegia).

Questo progetto, della durata di 3 anni, prevede un’analisi dei sistemi di inclusione attualmente presenti a diversi livelli nei vari Paesi europei coinvolti. L’obiettivo è individuare e diffondere, a livello europeo, buone pratiche per l’inclusione, basate su indagini scientifiche e dettagliate di azioni già in essere nei singoli Paesi comunitari. Si partirà da un’indagine basata sulla somministrazione di questionari, utili a fotografare la situazione attuale, e si passerà poi ad elaborare proposte operative, legate a specifiche aree di apprendimento, che verranno monitorate e sperimentate per verificarne l’effettiva efficacia. Le scuole verranno coinvolte a diversi livelli: come campione per la somministrazione del questionario e come campo di sperimentazione per le metodologie innovative che saranno elaborate nel progetto Erasmus+. Per le scuole potrebbe essere un’ottima occasione per sperimentare in modo innovativo e senza costi aggiuntivi per l’istituzione scolastica, sistemi di insegnamento e metodologie inclusive innovative e sperimentate nel proprio contesto. Come ci ricorda E. Morin (2012) “le conoscenze sono pertinenti quando si possono collocare in un contesto, in un sistema più grande di sapere”, che per il progetto è il confronto con altri Paesi europei. L’inclusione non è questione della singola istituzione scolastica, ma è una conquista culturale e di civiltà. Inoltre si offre come opportunità formativa e di valorizzazione della funzione docente nei diversi livelli di scuola: didattico, educativo e in ambiti disciplinari. I dati raccolti ed elaborati contribuiranno alla stesura di un capitolo della Guida che verrà pubblicata alla fine del progetto e che comprenderà anche l’esposizione di casi clinici.

Molto importante nell’esecuzione del progetto, sarà anche il ruolo della nostra piattaforma elearning.

Team di Imparole coinvolto:

Dott.ssa Raffaella Rosas, pedagogista, valutatrice, formatrice e applicatrice Feuerstein

Dott.ssa Vinia  Lovati, psicologa, applicatrice Feuerstein

Dott.ssa Daniela Patruno, pedagogista, valutatrice, applicatrice Feuerstein

Evelyn Galgano, parte tecnico informatica

RICHIEDI ULTERIORI INFORMAZIONI

Acconsento al trattamento dei miei dati personali al fine di usufruire dei servizi offerti dal presente sito come descritto nella Privacy Policy . (Attenzione: non selezionando ""acconsento"" non sarà possibile dare esecuzione ai servizi offerti.) *
Acconsento al trattamento dei miei dati personali per dare esecuzione al servizio di Newsletter, cioè per ricevere informazioni relative ad aggiornamenti, novità editoriali, offerte, promozioni in corso da parte della Cooperativa Imparole. *